domande frequenti su tracker

Come funziona il collare satellitare TRACKER?

TRACKER è un innovativo sistema di localizzazione specifico per cani da caccia dotato di cartografie satellitari, concepito e sviluppato per funzionare nelle condizioni più estreme e nei territori più impervi. Non necessita di un palmare specifico, questa è una delle sue prerogative, il monitoraggio della muta avviene da un comune smartphone. TRACKER è un collare GPS-GSM ciò significa che con il GPS individua la posizione dei cani e con la rete telefonica invia i dati ad un server centrale dal quale, semplicemente con un click, l’applicazione installata nel cellulare richiama i dati mostrando i movimenti dei cani della muta in tempo reale.

E se dove vado a caccia non c’è linea telefonica?

TRACKER è stato progettato per operare al meglio anche in territori molto impervi e con scarsa copertura telefonica. E’ dotato di un’antenna esterna che gli permette di ricevere anche il minimo segnale disponibile. Può essere fornito di scheda dedicata in grado di collegarsi a qualsiasi gestore telefonico presente in zona. Questo sistema rende TRACKER utilizzabile sul 90-95% del territorio.

Come faccio a vedere i cani se il cellulare non prende?

E’ importante premettere che per far funzionare al meglio TRACKER si deve sceglie una compagnia telefonica che dia una buona garanzia di copertura nelle zone frequentate normalmente durante l’attività venatoria. Detto ciò, come accade anche per altri sistemi di localizzazione (radio-gps) di qualsiasi tipo e modello, nel momento in cui avviene l’interruzione della comunicazione fra palmare e collari il cacciatore è costretto a percorrere centinaia di metri per poter ristabilire il contatto fra i dispositivi. Con TRACKER basterà spostarsi in un punto in cui il cellulare aggancia un minimo di connessione indipendentemente dalla distanza fra il cacciatore ed il cane. Con TRACKER il cacciatore non è costretto ad inseguire l’ausiliare per ristabilire la connessione.

Quanto dura la batteria dei collari?

I collari TRACKER sono dotati di batterie di nuova concezione a lunga durata e senza memoria di ricarica. La durata media dipende naturalmente dal tempo di aggiornamento dei dati che viene impostato dal conduttore nelle impostazioni del proprio cellulare. Si va dalle 24 ore di durata con impostazione di aggiornamento della posizione ogni 3 secondi, alle 72 ore con impostazioni standard (60 secondi) ed oltre 120 ore con impostazione a 30 minuti.

La batteria del mio cellulare si scarica rapidamente..

Il sistema operativo dei collari TRACKER non necessita di rimanere collegato costantemente all’App per il monitoraggio della muta. Dal momento che viene acceso il collare questo inizia a comunicare i propri spostamenti al server centrale. Una volta che abbiamo verificato che tutti i collari funzionano correttamente e sono collegati on-line possiamo tranquillamente iniziare l’attività venatoria anche uscendo dall’applicazione. Nel momento in cui volgiamo verificare la posizione dei cani sarà sufficiente accedere all’App e attendere qualche istante per il caricamento di tutto lo storico del movimento dei cani fino a quel momento. Se fosse necessario si può acquistare un power-back (batteria esterna) per prolungare la carica del telefono.

A che distanza massima arriva il collare?

TRACKER, essendo un GPS-GSM ed inviando i dati tramite ponti telefonici, non ha limiti di distanza massima di utilizzo attualmente il limite dei collari venduti in Italia è il territorio dell’Unione Europea.
Con i collari TRACKER non importa se il cane si trova a 1, 100 o 1000 chilometri di distanza da voi, la loro posizione sarà comunque precisa a meno dello stesso irrilevante scartamento.

Quanti cani posso monitorare dal mio telefono?

Con TRACKER è possibile vedere un numero illimitato di cani e di amici sparsi in tutta Europa. Basta farsi dare le credenziali dei cani di un amico ed ecco che anche i suoi cani appariranno nel vostro schermo assieme alla posizione del vostro amico di caccia.

Quanto costa usare TRACKER?

TRACKER costa meno di quello che tutti noi immaginiamo. Partiamo dalle basi. Bisogna avere nel proprio cellulare un profilo dati di 1GB (sovradimensionato per il traffico sfruttato dal sistema TRACKER). Ogni singolo collare corredato di TRACKER SIM consuma da 1 a 6 centesimi all’ora (in base alla compagnia che copre la zona). Il collare non necessita di  abbonamenti e costi fissi di alcun genere. Il sistema TRACKER per il cellulare ha un costo di 60 EURO/anno.