Giacchetto per cani da cinghiale

Giacchetto per cani da cinghiale

C & C Hunting Protezioni

Tutto sul giacchetto per cani da cinghiale

Il giacchetto per cani da cinghiale è un dispositivo di protezione contro gli attacchi dei cinghiali. Una sorta di abito realizzato con materiale resistente alla penetrazione (anche se non tutti i modelli offrono una protezione effettiva) con cui viene vestito il cane da caccia per evitare di essere ferito o ucciso dai cinghiali durante le battute.

E’ un prodotto relativamente giovane il cui utilizzo si è diffuso solo negli ultimi anni. I giovani cacciatori e la loro crescente sensibilità nei confronti dei cani da caccia hanno consentito dapprima l’inserimento dei giacchetti nel mercato e, di lì a poco, un rapido aumento delle vendite.

Gli studi di settore testimoniano un’importante riduzione di abbattimenti di cani a causa di attacchi da parte di cinghiali, nonché di ferite gravi e mutilazioni, di pari passo alla diffusione dei giacchetti protettivi. Dall’altro lato molti veterinari sostengono che, seppur i dati lascino ben sperare, vengono registrati ancora molti casi di cani gravemente feriti o deceduti a seguito di incidenti durante le battute di caccia per non aver fatto uso del giacchetto.

➡ Cinghiale vs Cani da caccia senza giacchetto
➡ A cosa serve il giacchetto per cani da cinghiale
➡ Come scegliere un giacchetto per cani da cinghiale
➡ Quanto costano i giacchetti per cani da cinghiale
➡ Il migliore giacchetto per cani da cinghiale
➡ Perché il cane rifiuta il giacchetto

Cinghiale vs Cani da caccia senza giacchetto

Il cinghiale adulto è dotato di canini molto pronunciati ed affilati detti anche zanne. Queste formazioni possono raggiungere anche i 15 cm di lunghezza.

Nel caso in cui il cinghiale si senta minacciato utilizza queste lunghe formazioni ossee come fendenti contro l’aggressore. I cani da caccia sanno bene cosa significa trovarsi di fronte ad un cinghiale spaventato. Reazione che assume forme diverse in funzione del sesso del cinghiale.

Il maschio di cinghiale carica a testa bassa per poi colpire verso l’alto e lateralmente per sventrare il cane, la femmina invece si getta sul cane tenendo la bocca aperta ed azzannandolo a ripetizione, spesso infierendo sul suo corpo anche dopo averlo atterrato.

Video del giacchetto modello FPJ by C&C Hunting

A cosa serve il giacchetto per cani da cinghiale

Lo scopo del giacchetto per cani da cinghiale è quello di limitare al minimo il rischio di morte o ferite gravi a danno del cane a seguito di un attacco da parte di un cinghiale durante una battuta di caccia. I cani da caccia hanno sempre avuto un valore di mercato importante; quello che sta aumentando oggigiorno è il valore affettivo che questi animali assumono per i propri padroni. Ed è proprio questo il valore che il cacciatore (amico del cane) intende proteggere con il giacchetto.

E’ bene sottolineare che nessun giacchetto ha la capacità di proteggere un cane al 100%. Il giacchetto è in grado di proteggere la maggior parte delle zone vitali del cane ma questo non lo mette al riparto da possibili colpi mortali. E’ chiaro che una copertura totale pregiudicherebbe la mobilità del cane e quindi le sue prestazioni. Pertanto, il giacchetto deve rappresentare il migliore compromesso fra protezione e mobilità. Quest’ultimo indice è in stretta correlazione con il grado di accettazione da parte del cane del giacchetto.

Come scegliere un giacchetto per cani da cinghiale

In commercio esistono una grandissima varietà di giacchetti per cani da cinghiale. Essi differiscono per forma, materiali e tecniche costruttive, peso, tipo di chiusura, colore, prezzo, ecc. Evidentemente è molto facile perdersi di fronte ad una così variegata offerta.

Riguardo alla forma di un giacchetto si può dire che esistono giacchetti che tendono a coprire la maggior parte della superficie del cane. Addirittura alcuni modelli presentano delle flange che proteggono spalle e cosce. Ma non sempre una maggiore protezione è un fattore positivo. Queste parti esposte del giacchetto in fatti sono solite impigliarsi nella vegetazione rendendo il lavoro del cane molto più difficile.

La differenza maggiore è rappresentata dai materiali impiegati per la realizzazione del giacchetto, fattore che molto spesso è anche responsabile di importanti differenze di prezzo fra un modello e l’altro. Ci sono giacchetti che sono fatti di stoffa “normale” e sono assimilabili ad un semplice giacchetto alta visibilità (non protettivo). Altri che sono imbottiti con materiale di dubbia natura. Fino ad arrivare a modelli realizzati con tessuti utilizzati per la produzione di giubbotti anti-proiettili. Viene da sé che la differenza è sostanziale.

Poi ci sono mille varietà di apertura e chiusura: velcro, cerniera, doppia cerniera, fibbia, ecc. Così come giacchetti alta visibilità, doppio colore, arancione, ecc. Giacchetti più o meno impermeabili, leggeri o pesanti, ecc. Quindi come orientarsi di fronte a tanta varietà? La soluzione è forse quella di affidarsi ad aziende storiche, ascoltare le opinioni di chi ha provato un certo modello di giacchetto e lasciare per ultimo il prezzo.

Quanto costano i giacchetti per cani da cinghiale

A proposito di prezzo, quanto costa un giacchetto per cani da cinghiale? Il punto è proprio questo: la differenza fra il giacchetto più economico e quello più caro non giustifica la differenza di qualità. Senza fare i nomi delle marche di giacchetti per cani da cinghiale, diremo qual’è il prezzo minimo ed il prezzo massimo che abbiamo trovato sul mercato.

I giacchetti per cani da cinghiale vanno da €99,99 (come quelli venduti da Decathlon) a €250 circa. Se si pensa che un giacchetto di qualità ha una capacità di protezione ampiamente maggiore rispetto ad un giacchetto realizzato con materiali poveri, e che quindi il primo ha una vita utile molto più lunga del secondo, in quest’ottica spesso il cacciatore si orienta verso i giacchetti più cari.

Il migliore giacchetto per cani da cinghiale

Non è assolutamente facile scegliere il migliore giacchetto per cani da cinghiale. Probabilmente la risposta è assolutamente relativa. Di certo esistono, come si è detto sopra, tantissimi fattori che concorrono a fare di un giacchetto il migliore – se non altro . per il proprio cane.

Quindi, fare attenzione alla qualità dei materiali ed alla forma. Che sia un giacchetto robusto nelle zone vitali ma anche leggero ed impermeabile per permettere al cane ore di seguita senza comprometterne le prestazioni. Che sia un giacchetto facile da allacciare per evitare inutile stress ai cani. E possibilmente Made in Italy.

Perché il cane rifiuta il giacchetto

Molti cacciatori sono reticenti verso l’uso del giacchetto perché hanno sentito di loro amici i cui cani l’hanno rifiutato. Effettivamente non è raro che un cane rifiuto un giacchetto ma questo non significa che quel cane rifiuti tutti i modelli di giacchetto.

Purtroppo esistono in commercio dei giacchetti anti-zanna estremamente coprenti. Tali modelli limitano il cane nei movimenti quindi questo, sentendosi come “imbalsamato” reagisce con il rifiuto. Chi potrebbe biasimarlo?

Un buon giacchetto è quello che il cane non sente nemmeno di avere. Esistono modelli super-performanti che pesano appena 500 gr. Per una cane di 20 Kg è come se un  uomo di 80 Kg trasportasse appena 2 Kg. Modelli leggeri ma anche estremamente resistenti perché realizzati in Kevlar o Cordura. Giacchetti impermeabili perché il peso non aumenti in caso di pioggia.

Corpetto Gilet Giubbotto Protezione